APP

11 Febbraio 2021

AVVISO AGLI UTENTI

Decreto Legislativo n. 116 del 03/09/2020, art. 5.

Nota informativa ed esplicativa sulle Nuove modalità di conferimento e relative tipologie di Rifiuti conferibili al Centro di Raccolta di Civitella Roveto (AQ).

Spett.le Ditta/Impresa,
Egr. Cittadino,
da pochi giorni è entrato in vigore il nuovo decreto n. 116/2020 che modifica il D.Lgs 152/2006, recependo le direttive europee sui rifiuti UE 2018/851 e sugli imballaggi e rifiuti di imballaggio 2018/852.
Tale decreto modifica in modo sostanziale la parte quarta del D.Lgs. 152/2006, cosiddetto Testo Unico Ambientale (TUA).
In particolare, relativamente ai rifiuti urbani, il nuovo decreto ha purtroppo escluso tra questi, i rifiuti della produzione e provenienti da attività economiche finalizzate alla produzione di beni e servizi, quindi ad attività di impresa.
Oltre alla revisione e nuova classificazione dei rifiuti, il nuovo Decreto ha introdotto importanti e sostanziali variazione alla gestione dei Centri di Raccolta , aree attrezzate a servizio delle utenze e della stessa Segen Spa, per il conferimento dei rifiuti urbani raccolti in modo differenziato.
Tali modifiche sono rappresentate all’art.5 del nuovo decreto e per la precisione sono riportate alla pag.56 della G.U. Serie Generale n.226/2020 ed ancor più in dettaglio, nelle relative note esplicative dell’art.5 riportate alla pag.98 della stessa G.U.
Le modifiche riguardano appunto le nuove tipologie di rifiuto conferibili al Centro di Raccolta, nonché l’esclusione tra questi, dei rifiuti della produzione e provenienti da attività economiche finalizzate alla produzione di beni e servizi, quindi ad attività di impresa.

Con il nuovo Decreto, le tipologie di rifiuto conferibili al Centro di Raccolta, sono le seguenti:
a) Per le Utenze Domestiche e Utenze Non Domestiche (attività d’impresa ed economiche)
Carta e Cartone, Vetro, Plastica, Metallo, Legno e mobili, materassi, Frazione Organica, Abiti usati, tubi fluorescenti, lampade, pile esauste, farmaci scaduti, oli e grassi commestibili, oli minerali, Ingombranti in genere (apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, frigoriferi e congelatori, lavatrici, lavastoviglie ecc), secco indifferenziato.
b) Solo per le Utenze Domestiche
Toner per stampa , pneumatici fuori uso, rifiuti inerti (piccoli quantitativi), rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione, terre e rocce di scavo, batterie ed accumulatori , sfalci di potatura e verde, nonchè tutte le tipologie di rifiuto riportate alla lettera a) di cui sopra.

Di conseguenza, si informa che a partire dal 1° gennaio 2021, data in cui risulta essere entrate in vigore le nuove disposizioni in materia di classificazione, i rifiuti descritti alla lettera b) di cui sopra e derivanti da attività economiche, ditte, imprese, finalizzate alla produzione di beni e servizi, quindi ad attività di impresa, saranno da considerarsi quali rifiuti speciali e, per questo, NON potranno essere conferiti al Centro di Raccolta.

AVVISO AGLI UTENTI

Ultimi articoli

Bandi e gare in corso 16 Febbraio 2021

Bando di gara mediante il criterio del minor prezzo a sensi dell’art. 95 del D.Lgs. 50/2016, per la fornitura di contenitori per la raccolta differenziata.

Con deliberazione dell’Amministratore Unico n. 43 del 12/02/2021, si è stabilito di ricorrere a procedura di gara mediante il criterio del minor prezzo a sensi dell’art.

APP 13 Febbraio 2021

AVVISO AGLI UTENTI

Cari Utenti, a causa delle avverse condizioni climatiche, nella giornata odierna si sono avuti dei disservizi in alcune aree del nostro comprensorio servito.

APP 11 Febbraio 2021

AVVISO AGLI UTENTI

Decreto Legislativo n. 116 del 03/09/2020, art.

Bandi e gare in corso 9 Febbraio 2021

Bando di gara mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa a sensi dell’art. 95 del D.Lgs. 50/2016, per il servizio di selezione, pressatura e carico, dei rifiuti “imballaggi misti” CER 150106, effettuato da impianto autorizzato

Con deliberazione dell’Amministratore Unico n. 430 del 30/12/2020, si è stabilito di ricorrere a procedura di gara mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa a sensi dell’art.

torna all'inizio del contenuto